Detrazioni e benefici fino al 65% con il Bonus Domotica 2021

bonus domotica 2021 - casa domotica

È stato riconfermato il Bonus Domotica 2021 all’interno della nuova Legge di Bilancio, valido per le spese fino al 31 dicembre 2021. La detrazione IRPEF arriva fino al 65% per l’installazione di nuovi dispositivi per il controllo e la gestione a distanza della propria abitazione.

Cosa si intende per domotica?

La domotica è il campo di studio atto a migliorare la qualità della vita nelle nostre case, attraverso l’uso di dispositivi tecnologici, trasformandole in case intelligenti.

Vengono definiti dispositivi domotici, tutti quegli apparecchi di nuova generazione che possono essere controllati a distanza tramite lo smartphone.


Abiti nella provincia di Belluno e sei interessato ad un impianto di domotica?

MONICO IMPIANTI installa solo impianti domotici di nuova generazione, seguendo i propri clienti in tutte le fasi.

RICHIEDI INFORMAZIONI


Cosa rientra nel bonus domotica?

L’incentivo fiscale garantisce grosse agevolazioni a chi vuol far diventare la propria abitazione una Smart Home.

Rientrano nelle detrazioni fiscali le spese per l’acquisto e l’installazione dei dispositivi domotici, che gestiranno:

Più precisamente i dispositivi devono avere le seguenti caratteristiche:

  • Consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione degli impianti a distanza.
  • Visualizzare i dati di funzionamento correnti, come la temperatura dell’impianto, ecc.
  • Visualizzare i consumi energetici attraverso canali multimediali, consentendo la verifica periodica dei dati.
Bonus Domotica Detrazioni 65

Un esempio di dispositivo domotico innovativo è il nuovo videocitofono BTicino Classe 300EOS with Netatmo, dotato di assistente vocale Alexa integrato, capace di gestire tutti i dispositivi di sicurezza Netatmo.

Come beneficiare del Bonus Domotica 2021?

Per beneficiare del bonus domotica 2021 è necessario eseguire tutti i pagamenti tramite bonifico bancario o postale, indicando la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto beneficiario della detrazione e il codice fiscale o numero di partita Iva della ditta che esegue il lavoro, oltre alla documentazione che attesti l’intervento.

Il contribuente che vuole beneficiare delle detrazioni fiscale al 65% dovrà dichiarare le spese di domotica nella prossima dichiarazione dei redditi, utilizzando il modello 730 o Modello Unico.

Chi può beneficiare del Bonus Domotica 2021?

Non ci sono grossi limiti da questo punto di vista. Possono richiedere le agevolazioni le persone fisiche che abbiano un diritto reale sull’immobile, i condomini o gli inquilini che hanno in comodato d’uso un immobile.

Possono inoltre beneficiare delle detrazioni le società di persone o di capitali, i commercianti, le associazioni di professionisti e anche gli Enti Pubblici.

Perché beneficiare del Bonus Domotica?

L’obiettivo del bonus domotica è l’ottimizzazione delle risorse. All’interno di una semplice abitazione spesso ci sono degli sprechi dovuti a sistemi o impianti vecchi, non adeguati dal punto di vista tecnologico.

Attraverso i dispositivi domotici questi sprechi vengono eliminati.

Prendiamo ad esempio il riscaldamento degli ambienti durante i mesi invernali. Per regolare l’ambiente alla giusta temperatura molto spesso si lasciano accesi i termosifoni più del necessario.

Oggi esistono termostati wi-fi intelligenti (come il modello Honeywell Evohome) che possono essere controllati completamente attraverso il proprio smartphone. Questo tipo di dispositivo consente un risparmio in bolletta fino al 40%.

Considerando che nelle zone più fredde, le spese di riscaldamento superano i 500 euro l’anno, significa che installando un impianto domotico si potrebbe risparmiare oltre 200 euro.

Lascia un commento