I colori dei cavi elettrici: quali sono e come riconoscerli?

I colori dei cavi elettrici non sono casuali, ma rappresentano un simbolo necessario ad ogni buon elettricista per riconoscere fase, neutro e messa a terra. In un impianto elettrico civile si possono osservare semplicemente sollevando una placca per scoprire la presa elettrica o l’interruttore.

Colori fili elettrici

In quello che può sembrare un groviglio disordinato di fili c’è una regola ben precisa, indispensabile per poter collegare in maniera corretta tutti i componenti dell’impianto elettrico. Per far in modo che nulla sia lasciato al caso e per far in modo che ogni impianto sia facilmente “decifrabile” da ogni professionista, si fa riferimento ad una precisa normativa.

Cosa dice la normativa

Il riferimento da seguire è la norma CEI UNEL 00721 che riguarda proprio il codice dei colori per i componenti elettrici e la sicurezza. Inoltre la norma CEI 16-4 permette l’identificazione dei conduttori attraverso l’uso di precisi colori: nero, marrone, giallo, verde, blu, viola, grigio, … Nella tabella seguente trovi riassunti i principali colori dei fili elettrici del tuo impianto domestico.

I colori dei cavi elettrici

ColoreUso
NeroConsigliato come conduttore di fase
MarroneConsigliato come conduttore di fase
Giallo-VerdeConduttore di protezione (PE)
BluConsigliato come conduttore di neutro
Tabella colori cavi elettrici

Questi quattro sono quelli generalmente più utilizzati nelle civili abitazioni, ma si possono incontrare per usi generali anche cavi bianchi, rosa, viola, arancioni, grigio o turchese.

Il cavo blu è per il neutro

Colori cavi elettrici neutro

Il blu o comunque il celeste-azzurro viene utilizzato per il neutro. Viene attraversato da quella che viene definita corrente di ritorno, ovvero la corrente che una volta superato il dispositivo utilizzatore (ad esempio una lampadina) rientra nel circuito.

I colori dei cavi elettrici di protezione: il giallo e il verde

Colore cavo messa a terra

Il conduttore di protezione per la messa a terra è rappresentato da un cavo elettrico bicolore giallo/verde per tutta la sua lunghezza. Ha un compito fondamentale per la sicurezza dell’impianto elettrico, cioè scaricare a terra eventuali dispersioni di corrente (ad esempio dovute a guasti). E’ collegata all’interruttore differenziale e all’impianto dei dispersori di terra che si trovano nel sottosuolo.

I colori dei cavi elettrici di fase: il nero

Colori cavi elettrici fase

Può essere nero o marrone il colore del cavo elettrico di fase negli impianti a corrente alternata. Il cavo nero (o il cavo marrone) vanno maneggiati con molta attenzione perché è attraverso dalla corrente elettrica a 230V che va a servire i vari dispositivi utilizzatori: elettrodomestici, punti luce, ecc…

Perché tutti questi colori?

Ti sarai reso conto che i colori sono necessari affinché ogni cavo sia facilmente identificabile. E’ proprio dell’identificazione ad occuparsi anche la Norma CEI 64-8/5 che impone che cavi e condutture dell’impianto devono essere contrassegnate e disposte al fine di facilitarne il riconoscimento, le ispezioni, le manutenzioni o le eventuali modifiche future.

No al fai da te!

Ricordati che maneggiare in maniera incauta i cavi elettrici ti espone a gravissimi rischi per la tua salute (vedi I pericoli della corrente elettrica – effetti sul corpo umano). Il nostro consiglio è di rivolgerti ad un elettricista esperto che intervenga direttamente sul tuo impianto senza correre rischi né per te, né per i tuoi oggetti.

Monico Impianti srl mette a disposizione il suo staff di tecnici per interventi su tutta la provincia di Belluno. Contattaci per richiedere informazioni o un preventivo.

Lascia un commento